Primo piano di un filtro al carbone per gas e odori

Come funziona il filtro a carboni attivi?

Il filtro a carboni attivi è un processo di filtrazione dell'aria per la rimozione di fumo e odori. Questo filtro viene utilizzato nella maggior parte dei depuratori d'aria, in quanto è in grado di assorbire fumo e odori.

In pratica, il filtro a carboni attivi non viene mai utilizzato da solo nei depuratori d'aria. Si combina con altri filtri dell'aria per rimuovere efficacemente le particelle sospese nell'aria. I comuni depuratori d'aria hanno almeno un sistema di trattamento dell'aria a tre stadi, composto da un pre-filtro, un filtro a carboni attivi e un filtro HEPA. Con questa combinazione, potrete godere di aria fresca e pulita.

Che cos'è un filtro a carboni attivi?

Il filtro a carbone attivo è disponibile in forma granulare o in polvere. La sua superficie è molto porosa Il carbone attivo è costituito da milioni di pori assorbenti. Questo filtro è estremamente efficace nell'adsorbire molecole di gas, sostanze chimiche e composti organici volatili (VOC), motivo per cui rappresenta un criterio importante nella Scegliere un purificatore d'aria. Tuttavia, non è in grado di rimuovere particelle fini come polvere, acari, forfora animale o polline.

Nei depuratori d'aria, il filtro a carboni attivi viene solitamente utilizzato insieme al filtro HEPA per catturare altre particelle indesiderate come polvere, spore di muffa, forfora di animali domestici e polline.

Nei filtri a carboni attivi di alta qualità si trovano permanganato di potassio o ioduro di potassio per rimuovere più efficacemente le sostanze chimiche, la formaldeide e il fumo di sigaretta. Questo tipo di carbone si distingue in particolare nei prodotti che abbiamo elencato nella nostra guida "Quale purificatore d'aria scegliere per eliminare il fumo di sigaretta?".

Guida all'aria di casa | Che cos'è un filtro a carboni attivi? (con sottotitoli in francese)

Quanto dura il carbone attivo?

Il filtro a carboni attivi è un filtro indispensabile per tutti i sistemi di purificazione dell'aria, ma la sua durata è breve. Un tipico filtro a carboni attivi dura in media solo due o quattro settimane. Dopo questo periodo, deve essere aspirato o pulito prima di essere riutilizzato. Per mantenere la sua capacità di filtrazione, il filtro a carboni attivi deve essere sostituito ogni due mesi. Ciò è dovuto alla processo di adsorbimento Il filtro a carboni attivi immagazzina gli inquinanti, ma quando è saturo non è più in grado di assorbire i cattivi odori.

Il filtro a carbone attivo granulare ha una durata maggiore rispetto alla sua controparte in fibra. La sua granulometria di solito non supera i 3 mm di diametro. Sono anche più efficienti dei filtri a fibre, che sono costituiti da grani di dimensioni comprese tra 10 e 50 µm (100 volte più piccoli). Hanno una capacità di adsorbimento più rapida, ma sono meno efficienti perché la loro densità è molto più bassa.


I 7 migliori depuratori d'aria del 2023

Volete respirare aria buona, ma non sapete quale purificatore d'aria scegliere?

Scopri la nostra selezione

Il carbone attivo può essere riutilizzato?

La risposta è sì. Grazie alla sua natura porosa, questo filtro dell'aria può essere riciclato al massimo due o tre volte. È quindi necessario sostituirlo per garantire che il purificatore d'aria sia altamente efficace contro fumo, odori e sostanze chimiche.

Se il filtro a carboni attivi non è espressamente indicato come lavabile, non è possibile lavarlo senza danneggiarlo. In caso contrario, seguire le istruzioni per la pulizia dell'apparecchio.

Vantaggi e svantaggi del filtro a carboni attivi

VantaggiSvantaggi
Può essere riutilizzatoRichiede filtri dell'aria aggiuntivi
L'unico filtro dell'aria in grado di rimuovere sostanze chimiche, gas, odori e profumi provenienti da animali domestici, cucina, fumo, vernici e prodotti per la pulizia.Deve essere cambiato regolarmente
airqualitae.fr